Comprare un Mac, ecco perché conviene pensare ai prodotti ricondizionati

imac

Nel corso degli ultimi tempi, l’acquisto di un computer nuovo di zecca non è una soluzione economicamente alla portata di tutti. In special modo quando si ha intenzione di dotarsi di un computer potente e in grado di garantire un certo livello di prestazioni.

Esattamente per questa ragione, in tanti si sono rivolti al mercato dei prodotti ricondizionati per poter individuare un Mac usato garantito ad un prezzo veramente interessante. Non è un caso se questa soluzione è oggetto di un trend in continuo aumento nel corso degli ultimi anni. Sono sempre di più, in effetti, le persone che stanno sperimentando tutti i vantaggi di optare per dei prodotti ricondizionati, evitando di doverli comprare da nuovi.

La convenienza di puntare su un Mac ricondizionato

È chiaro che scegliere di acquistare un Mac ricondizionato porta in dote dei vantaggi ben precisi. Tra questi, è impossibile non mettere in evidenza la presenza di una convenienza notevole dal punto di vista economico. Il risparmio che si ottiene evitando di acquistare un pc nuovo, ma puntando invece su un prodotto ricondizionato è evidente.

Facciamo un esempio per chiarire ancora meglio la situazione. Proviamo a pensare all’iMac 4K da 21 pollici. Il modello nuovo di zecca ha un prezzo di listino che si aggira intorno a 1750 euro. Non solo, dato che la sua versione base prevede una dotazione piuttosto scarna, con la presenza unicamente di un hard disk meccanico, che risulta essere particolarmente lento.

Ebbene, pagando una cifra intorno ai 1300 euro, ecco che si può completare l’acquisto di un Mac ricondizionato che ha le stesse caratteristiche, se non migliori. Sì, dal momento che spesso e volentieri i prodotti ricondizionati, durante il processo di ricondizionamento, subiscono delle modifiche e delle aggiunte. Può capitare, di conseguenza, che nel corso di tali verifiche si scelga anche di installare dei componenti, in sostituzione di quelli non funzionanti, molto più performanti, come ad esempio un disco ssd.

 Non solo, dal momento che bisogna mettere in evidenza come i mac usati e ricondizionati possono contare su un’importante garanzia. In questo modo, i prodotti ricondizionati del marchio Apple sono coperti da una garanzia base che, di norma, è pari a un centinaio di giorni, mentre sui prodotti rilasciati più di recente sul mercato si può spingere anche fino a un anno.

Il processo di ricondizionamento

Uno dei pregi di puntare sui prodotti ricondizionati è proprio la grande attenzione e prudenza con cui viene svolto il processo di ricondizionamento. C’è subito da mettere in evidenza come i Mac ricondizionati vengono testati numerose volte. Di conseguenza, ci vuole ben poco per capire effettivamente su un tale componente del pc dovesse essere oggetto di apposita ispezione, revisione o igienizzazione. Insomma, durante tale fase di test il pc ricondizionato viene controllato in ogni sua parte. Un’attività decisamente minuziosa, ma necessaria: basti pensare come, anche se potrà sembrare paradossale, è più semplice acquistare un Mac nuovo dotato di un difetto di fabbrica piuttosto che un pc ricondizionato che ha questo tipo di problema.

L’impatto positivo sull’ambiente

Ecco un ulteriore vantaggio legato alla scelta di Mac ricondizionati. L’ambiente vi saprà ringraziare a dovere, dal momento che scegliere di comprare un prodotto ricondizionato è senz’altro vantaggioso in termini di impatti ambientali. Il fatto di puntare su un dispositivo a cui si è data una sorta di seconda vita, evitando che alcuni componenti molto complicati da smaltire possano finire in discarica. In effetti, spesso e volentieri si tende a cambiare il pc con una frequenza eccessiva, mentre così facendo si avrà a disposizione un prodotto spesso ancora più performante e sicuramente molto più in linea con le esigenze green del comune di residenza.