Setapp sta per arrivare, il Mac App Store ha le ore contate?

setapp

Interessante progetto firmato MacPaw

Mentre Apple ha fatto partire le prime spedizioni dei MacBook Pro con barra touch (presentati nel keynote di fine ottobre), in rete cresce il malcontento per il Mac App Store che, ormai da anni, sembra lasciato al suo destino. Cupertino apporta pochissimi, e per certi versi irrilevanti, aggiornamenti, ritenendo probabilmente poco redditizio, rispetto ad esempio all’App Store, il mercato delle applicazioni dedicate ai Mac. O quantomeno un luogo che possa racchiuderle tutte. Ad ovviare a questa mancanza ci penserà MacPaw, l’azienda che – per intenderci – ha prodotto programmi piuttosto conosciuti come CleanMyMac e Gemini.

A dicembre sarà lanciata infatti la versione beta di Setapp, una sorta di Mac App Store parallelo, più facile da usare e, soprattutto, più completo. L’utente avrà a disposizione una semplice cartella dove verranno poi visualizzate una serie di app selezionate: con un semplice clic partirà l’installazione. La vera novità, e che d’altronde rappresenta il punto interrogativo su questa iniziativa, è il costo di 10 dollari mensile che si dovrà sobbarcare l’utente: in cambio si riceveranno aggiornamenti costanti su tutte le applicazioni che, ovviamente, non presenteranno costi extra. Molto, allora, dipenderà anche dalla qualità delle app proposte. Insomma, vi lasciamo al video in basso per una breve intro sul tema, ma c’è ancora molto da scoprire su Setapp per fornire una valutazione più precisa. Stay Tuned!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.