Oscurati 50 siti illegali di streaming e servizi on demand


Tempi duri, anzi durissimi, per i pirati informatici, ovvero coloro che sono gestori di siti online dove si smerciano film in streaming e vari servizi coperti da diritti d’autore, ovviamente gratis o previa registrazione dell’utente.
La Guardia di Finanza è intervenuta proprio nel merito, nel corso della finale della Champions League e ha scoperto un grande giro di siti internet del tutto illegali, dove gli utenti si recavano per cercare film da vedere, oppure servizi relativi al mondo dello sport.

Molti non si rendono conto dei grossi danni che questo genere di fenomeni causano ai titolari dei diritti e alle aziende televisive. Spesso e volentieri i siti illegali causano danni di milioni di euro, e molti sottovalutano questo fenomeno. Il giro di siti in questione, in particolare, avrebbe causato un danno di almeno 40 milioni di euro.

Adesso sono in arrivo guai seri per i gestori della pagina, ma si stanno pensando anche dei provvedimenti per tutti coloro che erano iscritti ai siti come utenti. Intanto i cinquanta siti illegali sono stati oscurati dalla Guardia di Finanza, in attesa di ulteriori provvedimenti da prendere sulla questione. Il sito Tgcom ha sostenuto che per ora, nell’ambito dell’operazione, sarebbero cinque le persone indagate.

About Grazia 218 Articoli
Scrivere è la mia passione, come leggere, disegnare, e vivere!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.