Dispositivi indossabili: prevista una crescita di smartwatch e braccialetti

Dispositivi wearable

Gartner ha parlato della crescita dei dispositivi indossabili, tra i prodotti più venduti vi saranno gli smartwatch e i braccialetti che monitorano la salute.

Il 2016 sarà un anno particolare, dopo aver lanciato sul mercato i dispositivi indossabili è arrivato il momento di tirare le somme e di capire quanto hanno condizionato la nostra vita. Già verso la fine dello scorso anno è stata registrato un aumento nelle vendite degli smartwatch, ma quando parliamo di dispositivi wearable non possiamo fare a meno di pensare agli auricolari senza fili, e ai braccialetti che monitorano i nostri parametri, sino alla novità assoluta destinata a prendere piede: i visori per la realtà aumentata e virtuale.

Ma chi è Gartner? La società di ricerca più famosa in tutto il mondo ha eseguito uno studio arrivando alla conclusione che le vendite dei dispositivi indossabili aumenteranno del 18%. I ricavi preventivati ammontano a 29 miliardi di dollari, di cui ben 11 miliardi arriveranno dagli smartwatch. Tuttavia, le previsioni sono da prendere con le pinze visto che nel 2016 si stima che saranno venduti 128 milioni di auricolari senza fili e 1,4 milioni di visori per la realtà aumentata e virtuale.

La prima conferma della crescita dei dispositivi wearable è arrivata con il rapporto Cisco, società leader nella fornitura di sistemi per il networking. Nel 2020 potrebbero esserci ben 600 milioni di dispositivi wearable in uso, cifre lontanissime da quelle dell’anno appena chiuso, ferme a pochi passi dal traguardo dei 100 milioni. E voi lettori che ci leggete, quanti dispositivi wearable utilizzate? Avete in mente di acquistarne uno? Fatecelo sapere nei commenti.