Password, ecco i consigli di Sophos per proteggere i nostri sistemi


Password deboli, poca protezione, ecco i consigli di Sophos per proteggere i nostri sistemi da hacker e violazioni.

SplashData, secondo un’attenta ricerca ha dimostrato come la maggior parte dell’utenza non volga particolare attenzione alla protezione dei propri sistemi, infatti ha rilevato che la scelta delle password, elemento semplice ma fondamentale nel campo della sicurezza, è alquanto banale e ripetitiva, e a volte non basta per tutelare i nostri dati e la nostra privacy. Dalla ricerca è emerso che la parola chiave più digitata nel 2015 è stata “12345”, proprio come nel 2014, discorso analogo per “welcome” e “qwerty”. Questi dati potrebbero far sorridere gli utenti più esperti, ma basti pensare che solo lo scorso anno sono state violate oltre 2 milioni di password di questo genere.

Sophos, società da sempre impegnata nella sicurezza nel campo informatico vuole ricordare agli utenti, tramite un comunicato, di evitare quel tipo di parole chiave universali come quelle viste qualche riga sopra, ed ecco che in questo articolo andremo a riportare i consigli della compagnia rivolti a sensibilizzare questa faccenda. Innanzitutto, mai scegliere password prevedibili, come ad esempio il proprio nome, la data di nascita, il nome del nostro animale domestico. Secondo punto, scegliere parole lunghe e/o complesse. Il minimo di 14 caratteri sarebbe l’ideale, ma anche combinazioni di lettere e numeri, e perchè no anche di simboli quali “#”, “@” o “§” ecc.

Punto tre, ad ogni profilo/account la sua password unica. Ebbene sì, è chiaro che se utilizziamo la stessa password per 4 tipologie di autenticazioni basta indovinarne una per violarle tutte. per esempio, non utilizzate la stessa password di Facebook anche per Twitter e così via. Punto quattro, servirsi di un generatore di parole chiave. I generatori in questione possono creare automaticamente parole complesse e lunghe, oltre che aiutare l’utente a memorizzarle. Questo è quanto, pochi e semplici consigli per aiutarvi a non cadere in trappola di violazioni e quant’altro. Per qualsiasi altra informazione al riguardo potete consultare il sito della compagnia Sophos a questo indirizzo: www.sophos.com/it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.