Brevetti, Apple dovrà ricarcire la società VirnetX


Brevetti violati, Apple dovrà risarcire la società VirnetX per un totale di 625 milioni di dollari. Le app “incriminate” sarebbero FaceTime e iMessage.

Quando si parla di guerra dei brevetti, per un motivo e per un altro salta fuori sempre il nome della Apple. La società di Cupertino è già nota per le recenti vicende avvenute nei confronti di Samsung, a causa della violazione di brevetti in suo possesso, ma stavolta, a grande sorpresa, sarà la società di Tim Cook a dover pagari un risarcimento pari a 625 milioni di dollari ad una piccola società americana, conosciuta come VirnetX. Secondo la compagnia appena citata, Apple avrebbe utilizzato illecitamente alcuni brevetti legati alle tecnologie per le comunicazioni in tempo reale, nello specifico impiegate nello sviluppo di applicazioni quali FaceTime e iMessage, oltre che al programma per le connessioni VPN.
In realtà le vicende iniziano nel 2012, quando il giudice ordinò di risarcire la stessa VirnetX di 368 milioni di dollari, tuttavia Apple presentà ricorso in appello vincendo poi quella causa, in quanto VirnetX non era in grado di dimostrare la violazione dei suddetti brevetti. Tuttavia la Corte d’Appello non modificò l’ammontare della cifra, e trasferì il caso alla Corte del Texas, secondo un nuovo processo adesso la cifra sembra quasi raddoppiata, in quanto è emerso che da Cupertino sarebbero stati violati intenzionalmente quei brevetti di VirnetX.
Per “ripulirsi” la coscienza il team di sviluppo di queste app hanno rilasciato aggiornamenti atti a modificare le informazioni in modo da rimuovere le presunte tracce delle tecnologie violate. Secondo alcuni la società di VirnetX è specializzata nel patent troll, ovvero una tipologia di società che alimenta il suo business in seguito a richieste di risarcimento milionarie in caso di violazione delle sue proprietà a loro volta concesse da terzi. La società conta ad oggi 14 dipendenti, e circa un ottantina di brevetti milionari. Proprio i brevetti incriminati con la storia di Apple sarebbero stati acquistati anni fa dalla Science Applications International Corporation, VirnetX tempo fa vinse una causa simile ai danni di Microsoft, intascando ben 200 milioni di dollari.