Whatsapp, 1 miliardo di utenti utilizzano la piattaforma


Whatsapp ha annunciato che la sua grande famiglia ha un 1 miliardo di utenti, ma pare che non sia ancora redditizia, ecco quali sono i motivi.

La Florida Silicon Valley ha appena festeggiato un traguardo importante, ben quattro delle aziende che hanno sede da quelle parti, sono le più quotate in borsa. Google, Apple, Microsoft e Facebook hanno conquistato il mondo. In questo scenario gioioso si è inserita anche Whatsapp che conta 1 miliardo di utenti. L’app di messaggistica, lo ricordiamo ai nostri lettori, è stata scippata a Jan Koum da Mark Zuckerberg a Febbraio di due anni fa, previo il pagamento di un assegno da 19 miliardi di dollari. Zuckerberg, l’uomo dei miracoli, è riuscito a far crescere Whatsapp che il 19 febbraio era utilizzata da “appena” 450 milioni di utenti.

Se seguite Mark Zuckerberg su Facebook avete notato che tra una foto della figlia e una al guardaroba c’è anche quella che annuncia il traguardo raggiunto con Whatsapp: «In questi due anni abbiamo aggiunto la possibilità di chiamare i nostri cari. Abbiamo abolito la tassa di iscrizione facendo diventare Whatsapp completamente gratuita. E stiamo lavorando per connettere più persone in tutto il mondo, rendendo più facile la comunicazione anche con le imprese. Oggi ci sono solo un paio di servizi che collegano più di un miliardo di persone».

Koum che è comunque rimasto il Ceo dell’azienda ha fornito altri numeri su Whatsapp: 42 miliardi di messaggi scambiati ogni giorno, 1,6 miliardi di foto al giorno, 250 milioni di video al giorno e 1 miliardo di gruppi creati. Purtroppo tutto questo stride con il piano di business che è assente e l’app non è redditizia, da quando è stato eliminato anche l’abbonamento annuale, anche l’unica fonte di guadagno è sparita. Negli ambienti Whatsapp, qualcuno parla di un abbonamento solo per le aziende.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.