Ruba un PC ma la webcam lo incastra, arrestato dalla Polizia


Ruba un PC, ma l’antivirus lo incastra immortalandolo con la Webcam, arrestato dalla Polizia un romeno di 38 anni.

Il PC che ha rubato gli scatta una foto con la Webcam e l’uomo viene arrestato dalla Polizia. Stiamo parlando di un romeno di 38 anni, arrestato dalla polizia nella sua abitazione con l’accusa di ricettazione, la refurtiva, ovvero un PC portatile rubato circa due settimane fa a Genzano (RM), è stata recuperata nella stessa abitazione. La proprietaria del notebook, una donna, lo aveva lasciato nell’auto parcheggiata in strada, al suo ritorno la macchina era stata forzata e ripulita.

Incastrare il ladro è stato possibile grazie e sopratutto all’antivirus installato nel PC dalla proprietaria, che tramite la Webcam ha scattato una foto dell’uomo al momento dell’accensione, completa di posizione del computer, le informazioni sono state poi inviate al telefono cellulare della donna che ha tempestivamente contattato le forze di Polizia del commissariato di Genzano a cui ha fornito sia la foto che la posizione GPS del notebook.

Gli agenti di Polizia diretti dal dott. Giuseppe Moschitta hanno seguito tutte le piste possibili fino a stringere il cerchio attorno all’abitazione dell’uomo, che è stato sorpreso dopo due settimane con la refurtiva ancora in casa. Il rapinatore ha invano tentato di giustificarsi dicendo di aver regolarmente acquistato di suo polso il computer, ma gli agenti gli hanno mostrato la foto fornitagli dalla donna e l’uomo è stato costretto a confessare, dovrà adesso rispondere di ricettazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.