Space Shuttle Challenger, 30 anni fa l’esplosione in diretta TV


Avveniva 30 anni fa il terribile fallimento che portò all’esplosione dello Space Shuttle Challenger durante il lancio nello spazio.

Il 28 Gennaio del 1986 (30 anni fa) viene ancora oggi ricordato per la terribile esplosione dello Space Shuttle Challenger, l’evento avvenne in diretta TV mondiale. Nei cieli della Florida venne segnato il fallimento della missione NASA. Quell’avvenimento segnò un solco ancora non rimarginato nella storia delle missioni spaziali. Il fallimento tecnico, portà all’esplosione dello shuttle ed alla morte di tutto l’equipaggio, i telespettatori rimasero increduli davanti a quello schermo, a fissare quella sorta di Y infinita formata da fuoco, polveri e ferraglia fusa.

I parenti dell’intero equipaggio erano increduli, ed il destino della sfida uomo-spazio ricorderà per sempre questa macchia nera, ebbene, alle 11 e 39 di quel giorno il centro di comando della NASA coomentà in modo asettico quel tragico errore umano. “Obviusly a major Malfunction” – “Probabilmente un malfunzionamento”. Ma quali le conseguenze di quel malfunzionamento? Nella storia della NASA non è l’unica esplosione a cui abbiamo assistito, basti ricordare Apollo I, il 27 Gennaio ’67, o ancora il 1 Febbraio 2003, dove lo Space Shuttle Columbia si disintegrò durante il viaggio di rientro dopo soli 15 giorni di volo esplorativo. Vi lasciamo, senza dire nient’altro, ma riportando alla vostra memoria quel tragico giorno, quei minuti che sembrarono interminabili agli occhi del mondo intero.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.