Google ed Apple, dalla rivalità all’accordo di Revenue Sharing


Si vocifera che Google ed Apple abbiano sottoscritto un accordo di Revenue Sharing. L’azienda ha pagato 1 miliardo per essere il motore di iOS.

Dalla storica rivalità all’accordo di revenue sharing, il passo è breve. Tutto ha un prezzo, soprattutto quando si parla di due giganti quali Google ed Apple. Google nasce come motore di ricerca, negli ultimi anni l’azienda ha riscosso molto successo anche in altri settori, ma rimane sempre il leader indiscusso in quel campo. Essere il primo (ed unico) motore di ricerca anche per gli utenti Apple fa parte di un accordo stile “miti e leggende” perché pare che il gigante del web abbia sborsato una cifra astronomica.

I fatti risalgono al 2014, quando Google ha pagato 1 miliardo di dollari ad Apple. La fonte è piuttosto attendibile, Bloomberg ha condotto un’indagine per esaminare la controversia tra Google e Oracle. L’azienda ha portato Big G in tribunale per una vicenda legata al copyright dalla quale è venuta fuori proprio questa storia dell’accordo tra Google e l’azienda di Cupertino. Una percentuale dei ricavi dell’intera società di Mountain View, pari a circa il 34% dell’intero fatturato, è andata a finire direttamente nelle casse di Apple.

Google però è anche proprietaria di Android che insieme ad iOS di Apple completa il grafico a torta del mercato dei sistemi operativi mobili (si parla del 96%). Forse è per questo che le aziende hanno deciso di unire le forze. Oracle però continua la sua battaglia legale contro Google, vi sarebbero alcune API Java utilizzate senza la licenza Sun Microsystems, acquistata nel 2010. Come andrà a finire?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.