Qualcomm: la soluzione per la chiamata simultanea


Importanti novità nel settore telefoni potrebbero arrivare da Qualcomm che ha brevettato un dispositivo per la chiamata simultanea.

Se avete un dispositivo dual-sim e passate gran parte delle vostre giornate a telefono, sicuramente vi sarete resi conti delle difficoltà che si possono presentare quando dovete fare una chiamata simultanea. La tecnologia, da questo punto di vista, ha già fornito delle valide soluzioni tra cui la chiamata di gruppo e la messa in pausa. C’è anche un’altra alternativa, ovvero utilizzare due smartphone, ma questa rappresenta la fantascienza allo stato puro.

Qualcomm però ha deciso di ispirarsi a questa terza opzione per brevettare una soluzione ad hoc che è stata già depositata presso l’ufficio preposto degli States. Per gestire la chiamata simultanea serve uno smarphone dual-sim che gestisce due dispositivi di output, quali possono essere il microfono e l’auricolare Bluetooh, in questo modo i due interlocutori non sono in contatto e voi potete tranquillamente rispondere ad entrambi. Con la chiamata simultanea si evitano spiacevoli situazioni anche perché sarà possibile scegliere a quale telefonata dare la precedenza.

I dispositivi dual-sim ormai non sono delle meteore del mercato, ormai vi sono degli ottimi prodotti a basso costo alla portata di tutti. Questa comodità è irrinunciabile, e Qualcomm ha deciso di provare a fare di più per migliorare il settore e non sappiamo cosa tirerà fuori dal cilindro per stupirci ancora, la chiamata simultanea è già qualcosa di rivoluzionario.