Dragon’s Dogma Dark Arisen versione PC: la recensione


La versione PC di Dragon’s Dogma Dark Arisen è sicuramente la più completa di tutte, nonostante vi siano delle piccole lacune tecniche.

Dragon’s Dogma Dark Arisen è un’avventura completa, personalizzando l’eroe inizia il gioco il cui unico obiettivo è sconfiggere il drago che porta morte e distruzione sulla terra. Lo scenario di Dragon’s Dogma è l’isola di Nerabisso (Dark Arisen) che aprirà i suoi cancelli al cinquantesimo livello. Non fatevi impressionare dal numero perché vi assicuriamo che si raggiungono in brevissimo tempo.

Se siete degli appassionati degli scenari medievali, Dragon’s Dogma è il game che fa per voi, il drago non è solo l’unico nemico che dovrete affrontare, ma sarete alle prese con Goblin, Ciclopi, Lupi, Arpie e altre creature. Prima di proseguire, ricordiamo che è possibile scegliere che tipo di categoria affidare al nostro eroe, noi abbiamo provato quella di Stregone e Guerriero. Sì, avete letto bene, proprio due, questo perché il livello di difficoltà di Dragon’s Dogma è medio e non sarete tentati dall’idea di abbandonare tutto.

L’eroe di Dragon’s Dogma viene accompagnato da una serie di Pedine sviluppate dall’intelligenza artificiale, è possibile selezionarne sino ad un massimo di 3 e sono molto utili in battaglia, quando si è allo stremo delle forze. Non vogliamo svelarvi molto della trama di Dragon’s Dogma perché non vogliamo togliervi il “gusto” di scoprire da soli quello che vi aspetta. Tra gli altri aspetti che di Dragon’s Dogma che ci sono piaciuti c’è anche la mappa fedele al fantasy e il motore grafico MT Framework.