Microsoft, falle nella sicurezza in Windows 10?


Numerosi utenti hanno riscontrato problemi nella sicurezza in Microsoft Windows 10, sembra che le chiavi di cifratura dell’utente possano essere raggiungibili dai cybercriminali.

Già con Windows 8 è stata introdotta la possibilità di controllare tutto tramite l’account Microsoft, pare però che questo sistema abbia delle falle nel sistema di sicurezza anche in Windows 10. Infatti, le cifrature del disco sul cloud storage vengono salvate senza un’ interfaccia utente che ne confermi l’operazione. Cosa che fortunatamente non avviene con le edizioni Pro e Business, che richiedono l’attivazione dell’impostazione di controllo, permettendoci addirittura di scegliere dove salvare le chiavi. Quello di salvare la chiave di cifratura sul cloud è stata una mossa di Microsoft un pò azzardata, è vero che è facilmente accessibile da tutti e non si rischia di perderla, ma dall’altro lato potrebbero esserci criminali informatici pronti a bypassare il cloud per appropriarsi illegalmente dei nostri dati. Una delle critiche, poi divenuta accusa nei confronti di Microsoft, è proprio quella di non avere un’opzione che chiede all’utente se vuole o meno effettuare un backup sul cloud.

Per tutti colori si stessero chiedendo “ma allora come faccio a proteggermi?” Semplice, esiste un software chiamato BitLocker, ovvero un servizio offerto dalla stessa Microsoft per ovviare al problema. Per configurare il servizio in modo appropriato, accediamo a Windows come amministratore, andiamo su start e digitiamo nella console “crittografia”, selezionare poi “Modifica le impostazioni di crittografia del dispositivo”, poi selezionare “Gestione BitLocker”, cliccare su attiva e seguire le istruzioni sullo schermo. Fateci sapere se riscontrate altri problemi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.