LG presenta il nuovo aspirapolvere con realtà aumentata


Al CES 2016 l’azienda LG presenterà la nuova serie di aspirapolveri smart, il cui top di gamma è un modello dotato della realtà aumentata.

HOM-BOT Turbo+ è il nome del nuovissimo aspirapolvere di LG, dotato della tecnologia riguardante la realtà aumentata, grazie ad un particolare software chiamato Home-Joy. Questa nuova caratteristica consente all’utente che lo utilizza di dare istruzioni al robot, come spostarlo nelle aree che necessitano di maggior pulizia, le videocamere che fungono da “occhi” dell’aspirapolvere sono ovviamente collegate con il nostro smartphone permettendoci di essere a conoscenza di ciò che vede il robot. Dispone anche di sensori triple-eye che mappano la zona circostante e che identificano ed isolano le zone già pulite. La tecnologia Home-Guard è stata pensata per quando non siamo in casa, la funzione invia foto delle stanze al nostro smartphone e noi decidiamo a distanza quali parti della casa fargli pulire, ovviamente i sensori di cui è dotato gli permettono di evitare ostacoli fisici o anche rampe di scale.

La nuova gamma di prodotti CordZero, sarà presentata al prossimo CES di Las Vegas, ed oltre al HOM-BOT Turbo+ comprenderà altri due modelli. LG Canister invece è un aspirapolvere alimentato con una batteria a ioni di litio che garantisce 40 minuti di pulizia continua, ed è caratterizzato da una tecnologia che elimina la necessità di tirare a sè la macchina, dato che è lo stesso aspirapolvere a seguire ad una distanza costante la persona, grazie ad un sistema di ricerca automatica della posizione. La gamma viene completata con l’ultimo modello, ovvero il CordZero Handstick, che grazie alla funzione Dual Punch, genera delle vibrazioni sul pavimento atte a scrostare lo sporco più ostinato per facilitarne l’aspirazione. E’ dotato di una batteria doppia a lunga durata per un autonomia mai vista prima. L’azienda sudcoreana sembra quasi voglia invogliare tutti, casalinghe e non, ad investire su prodotti per la casa, chissà se le aspirapolveri smart non siano solo i primi di una lunga fila di prodotti domestici?