Porsche, via al progetto ‘Mission E’ per una vettura 100% elettrica

Porsche punta ad una vettura 100% elettrica.

Entro il 2020, afferma Prosche, vedremo su strada la nuova supercar tedesca 100% elettrica, un bolide da 600 cv.

La supercar marchiata Porsche, presentata allo scorso salone automobilistico di Francoforte, si farà. Il progetto ‘Mission E‘ ha convinto tutti, anche i non-fan dell’azienda tedesca, che entro il 2020 immetteranno nel mercato automobilistico la nuova automobile sportiva. Il prototipo mostrato a Francoforte è solo un concept, ma resta comunque il primo modello Porsche della storia  alimentato a propulsione completamente elettrica. Un obiettivo ambizioso ma realizzabile, che porterà il marchio di Volkswagen a investire circa 1 miliardo di euro, creando più di 1000 nuovi posti di lavoro, a fronte anche dello scandalo che ha coinvolto l’azienda di Wolfsburg. La Mission E, vista a Francoforte è il prototipo di una sportiva a 4 posti, con una potenza di  600 cavalli, corrispondenti a 440 Kilowatt. La batteria garantirà, a piena ricarica, 500 km. Il sistema di ricarica è veloce e funzionale, pare infatti che con 20-25 minuti si raggiunga già il 100% della carica, e ben l’80% in un solo quarto d’ora, ovvero 400 km su strada. Si parla anche di una probabile possibilità di ricarica Wireless.

La tecnologia portante della Mission E, è simile a quella della 919 hybrid che ha trionfato nella 24 ore di LeMans di quest’anno, monta infatti due motori sincroni a magneti permanenti che hanno il compito di accelerare l’auto e recuperare energia durante la fase di frenata. L’adozione di un sistema ad 800 volt, a discapito del 400, permette di superare i problemi di calo di potenza durante ripetute accelerazioni. Il telaio è fabbricato in lega di alluminio e polimeri rinforzati in fibra di carbonio, analogamente per i cerchi, in modo da ridurre il peso, e quindi il consumo, di energia. Abbiamo detto che si tratterà di una berlina a 4 posti, a tal proposito le portiere posteriori si apriranno controvento, molto più comode della loro controparte. Una delle tante ‘chicche’ di cui è dotata la vettura sono i comandi olografici, ovvero un display virtuale proiettato in tecnologia Oled all’altezza del cruscotto, di fronte al pilota.

Concludendo, le prestazioni sono quelle a cui ci hanno sempre abituato le supercar di Porsche. 0-100 in 3,5 secondi. Dotata di quattro ruote motrici sterzanti. Cosa ancor più interessante è il fatto che le batterie siano collocate sul fondo dell’auto, distribuite lungo tutto l’asse, in modo tale da uniformare la distribuzione del peso.