Alfa Romeo Giulietta in dotazione alla Polizia di Stato e Carabinieri?

Nuove Alfa Romeo per Polizia e Carabinieri

A distanza di 5 anni Alfa Romeo fornirà di nuovo alla Polizia di Stato e all’arma dei Carabinieri le nuove pantere, targate Giulietta e Giulia Quadrifoglio, che affiancheranno le numerose Seat Leon del gruppo Volkswagen.

Il rapporto tra Alfa Romeo e le forze dell’ordine sembra destinato a tornare realtà. La Consip, ovvero la centrale che dirige le spese destinate al fabbisogno dello stato, avrebbe ordinato l’acquisto di circa 1500 vetture dalla casa automobilistica torinese. La serie di vetture dovrebbe trattarsi dell’Alfa Romeo Giulietta, per le pattuglie cittadine e Polizia stradale, mentre la serie Giulia Quadrifoglio verrebbe utilizzata per servizi di rappresentanza. Stesso discorso  per l’arma dei Carabinieri. Una gran bella notizia per tutti gli appassionati ‘alfisti’, che potranno vedere gli ultimi modelli della loro amata Alfa, sfilare nuovamente in giro per le nostre città. L’ultima fornitura Alfa risale agli anni delle 156/159, mentre successivamente ci fu una netta predominanza delle Seat Leon.

Insomma, la casa del ‘Biscione’ fornirà una pantera dalle linee aggressive e dalle prestazioni che le stesse forze dell’ordine si aspettavano, sarà dotata infatti di un motore V6 Bi-Turbo da 2.9 litri, in grado di sviluppare 510 cavalli, coppia massima 600 Nm e da 2000 giri-minuto, cambio manuale a 6 rapporti. La nuova berlina Alfa Romeo segna un tempo da 0-100 Kmh in soli 3,9 secondi, con una punta massimo di 307 Kmh. Dotata di un sistema elettronico che controlla gli ammortizzatori e arricchita dal dispositivo IBS, Integrated Brake System, che consente un arresto più rapido ed efficente: 32 metri per arrestare la vettura ad una velocità di 100 Kmh.