Annullato il Motor Show 2015, si punta tutto all’edizione 2016

Motor Show Bologna 2015 annullato

L’edizione 2015 del Motor Show di Bologna è stata annullata. Il nuovo organizzatore sostiene: “Il 2016 sarà un anno da incorniciare per la fiera di Bologna” e promette numerose novità a 360°.

Dopo la tiepida accoglienza delle tre pprecedenti edizioni, era già nell’aria un possibile rinvio del più grande salone dell’automobile Italiano, il Motor Show di Bologna. Infatti la notizia ufficiale, arrivata direttamente dal nuovo organizzatore, non si è fatta attendere. Il Motor Show edizione 2015 non si terrà. I motivi sono pochi, ma incisivi, la storia del motor Show è stata travagliata, sopratutto negli ultimi dieci anni. Dopo il record di visitatori raggiunto nel 2004 (1,2 milioni), l’attenzione suscitata dall’appuntamento bolognese ha subìto molte oscillazioni, complice anche la crisi del mercato? Nelle edizioni 2009 e 2012 è stato proposto in forma ridotta, nel 2013 non s’è fatto perché gli espositori hanno dato forfait, nel 2014 ha attirato soltanto 300.000 visitatori, una magra cifra, considerando i record dei primi anni duemila. Con il 2016 cambierà del tutto l’organizzazione dell’evento, la società ha ideato un progetto pluriennale in accordo con Autopromotec e Aci Sport e il sostegno di Fiat Chrysler Automobiles Italia, riscontrando numerosi pareri positivi, proprio per questo si è deciso di puntare tutto sulla prossima edizione. Queste le parole degli organizzatori e del presidente di Bologna Fiere, Duccio Campagnoli:

Sarà una manifestazione rivolta al pubblico per promuovere le vendite e un’esperienza a 360 gradi per gli appassionati. Stiamo lavorando per costruire, di nuovo, un appuntamento italiano della filiera dell’auto, dell’automotive e del motor sport. Gli esperti prevedono che già nel 2017 il mercato dell’auto tornerà a superare in Italia i 2.000.000 di pezzi venduti.

Da dimenticare quindi il format classico della fiera. Infatti: niente stand delle case con più modelli in mostra, ma uno spazio di presentazione più aperto con i modelli più innovativi, uno spazio “democratico” dove tutti avranno la stessa superfice. L’idea, dunque, è abbandonare la competizione sulle anteprime con i grandi saloni internazionali (Parigi, Ginevra, Francoforte), ma realizzare un evento dove gli appassionati, i visitatori, possano provare e testare i nuovi modelli e le ultime novità prima che esse arrivino nei concessionari. Non mancherà uno stand con le auto d’epoca, per rivivere tutti i modelli che hanno segnato la storia dell’automobilismo. Anche la parte sportiva subirà delle modifiche, torneranno le immancabili gare nell’Area 48, realizzate in collaborazione con Aci e Aci Sport . Non ci resta che aspettare il prossimo anno, dove dal 3-11 Dicembre 2016 toccheremo con mano cosa ha da offrirci il nuovo format del Motor Show!