Google ci spia con Nest Cam?

Google Nest Cam ci spia

Secondo l’Abi Research la famosa videocamera Nest Cam di Google ci spia, poiché rimane accesa anche quando dovrebbe essere spenta.

Rilasciata nel primo semestre del 2015 la Nest Cam di Google ha riscosso un enorme successo nel campo della videosorveglianza privata. Infatti la camera oltre ad essere di facile installazione offre una qualità video di 720p in alta definizione, visione notturna, potente zoom digitale, audio a due vie e un sensibilissimo rilevatore di movimento. E’ inoltre equipaggiata da una scheda di rete Wi-Fi per trasmettere in live le immagini che registra tramite l’apposito software installabile sul proprio PC.

Ma non è sicuramente l’ottimo curriculum della propria dotazione che fa tutt’ora oggi parlare della Nest Cam. Infatti a circa sei mesi dal rilascio nei negozi emerge una strana verità riguardo a questo prodotto. L’Abi Research, azienda americana specializzata in ricerche di mercato ha scoperto che la Cam non si spegne mai, nemmeno dopo aver premuto il pulsante OFF. I ricercatori dell’Abi Research hanno infatti rilevato che dopo lo “spegnimento” della camera il consumo energetico passa da 370 milliampere ai 340, quando normalmente qualsiasi dispositivo elettronico viene spento o messo in stand-by consuma dalle 10 alle cento volte in meno. Questo secondo i ricercatori può significare solo una cosa, ovvero che la Nest Cam rimane sempre accesa. E quindi cosa ne è della nostra privacy? Naturalmente l’azienda in questione ha chiesto spiegazioni a Google che ha prontamente risposto così:

Quando la Nest Cam viene spenta dall’app non si spegne del tutto perché ci aspettiamo che venga riaccesa prima o poi, ma una volta spenta la Cam smette di inviare il segnale video sul cloud cioè non sta più guardando.

L’Abi Research non ha sicuramente smesso di indagare sulla questione e ha promesso nuove notizie al riguardo, quindi non ci resta che attendere news sulla questione.

[amazonjs asin=”B00YA2HA7A” locale=”IT” title=”Nest Cam – telecamera di videosorveglianza IP”]