Facebook Live Video: la risposta di Zuckerberg a Periscope


Poteva Mark Zuckerberg starsene con le mani in mano davanti alla diffusione di nuove app pronte a minare il successo di Facebook?

La risposta alla nostra domanda ovviamente è no, e aggiungiamo 3 nuove parole che ben presto entreranno a far parte della nostra esperienza con il social network: Facebook Live Video. All’inizio questo servizio era stato pensato per i giornalisti e i personaggi famosi, ma ben presto lo streaming arriverà per tutti.

Facebook Live Video è stato lanciato quattro mesi fa, ma è stato reso disponibile per tutti gli utenti solo da qualche giorno. Prima però Facebook Live Video sarà testato da un gruppo ristretto di utenti degli States che nell’app di Facebook vedranno una nuova voce, ovvero “live video”. Dal quartier generale di Facebook hanno aggiunto che si tratta di questione di tempo e presto chi ha installato l’app sul proprio cellulare, potrà smanettare con Facebook Live Video. Il product designer di Facebook, Julie Zhou, ha spiegato che gli utenti hanno espresso il desiderio di utilizzare Live Video per motivi ben diversi da quelli che spingono le star a mostrarsi davanti alla camera, si tratta infatti di un modo diverso e coinvolgente per far sentire la propria presenza ai cari anche se ci sono chilometri di distanza che li dividono.

Le app concorrenti tra cui Periscope e Meerkat, prima dell’inizio di una diretta inviano una notifica ai follower, con Facebook Live Video invece il messaggio verrà visualizzato da un ristretto gruppo di amici che potranno interagire durante la diretta con commenti e like. Facebook Live Video è una realtà già apprezzata a livello istituzionale, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ne ha usufruito per l’apertura dell’evento GaranziaHack, riservato ai giovani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.