Tesoro antico viene scoperto da microscopio a raggi x

Tesoro antico viene scoperto da microscopio a raggi x
Tesoro antico viene scoperto da microscopio a raggi x

Un microscopio raggi x ha scoperto un tesoro in una scatola del diciassettesimo secolo. Questa scoperta potrebbe aprire un importante ventaglio di opportunità per questa interessante tecnologia applicata al microscopio.

Il microscopio è un potente strumento in grado di visualizzare oggetti di dimensioni infinitesimali, cosa impossibile da vedere ad occhi nudi, ma alcune volte c’è bisogno di uno strumento ancora più potente ovvero il microscopio a raggi x. E’ stata, infatti, rinvenuta un’antichissima scatola del diciassettesimo secolo ossidata al punto da non poter essere aperta senza provocare danni irreparabili.

Nello specifico si tratta di luce di sincrotone creato nel ESRF, Sincrotone Europeo con sede a Grenoble, che ha svelato nello specifico che l’antica scatola conteneva delle monete antiche e delle medaglie in ceramica decorate con bassorilievi ed impreziosite da perle. Il microscopio a raggi x è quindi riuscito ad andare dove nessun occhio umano sarebbe potuto arrivare. La scatola dallo spessore di quattro centimetri era stata rinvenuta durante gli scavi di un’antica chiesa di Grenoble.

Grazie al microscopio a raggi x fornisce un nuovo interessante spunto di applicazione per questa interessante tecnologia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.