Sicurezza Apple a rischio: rimosse dall’Apple Store centinaia di app


Sicurezza Apple a rischio per gli utenti che scaricando alcune applicazioni hanno rischiato di far circolare in rete i propri dati

L’annuncio arriva da oltreoceano, precisamente da San Francisco, dove i dirigenti tecnici dell’azienda fondata da Steve Jobs a causa di un problema sulla sicurezza Apple hanno preso una drastica decisione, ossia quella di eliminare dal proprio Store circa 250 applicazioni che si sarebbero impossessate dei dati personali di coloro che le installavano.

Molto spesso capita che scaricando un’applicazione si dia il consenso a ottenere informazioni che pensandoci bene sarebbe meglio non fornire: ci riferiamo più che altro all’invio della nostra posizione, piuttosto che all’ID delle chiamate ecc. Ma delle funzionalità non in linea con quella che è la politica aziendale ha fatto sì che coloro che si occupano di sicurezza Apple presso questa azienda abbiano rimosso dal proprio Store un numero elevato di applicazioni che mediante una pubblicità cinese entravano in possesso di dati personali, come ad esempio l’indirizzo e-mail.